Giu
09

EYE18: non solo istituzioni

Scritto in // EYE2018, News

di Silvia Pegurri

L’European Youth Event si è appena concluso con un’affluenza di oltre 8000 giovani da tutta Europa, pronti a incontrarsi per vivere nuove esperienze e comprendere meglio le istituzioni che li rappresentano.

Il Parlamento europeo ha aperto le sue porte, e quelle dell’emiciclo, ai futuri rappresentanti dei vari Paesi, un avvicinamento importante anche in vista delle future elezioni europee. 

Questo evento però non si è limitato ad accogliere i giovani nelle istituzioni, ma ha permesso a molti di conoscere meglio il luogo che li ha ospitati per tre giorni: Strasburgo, la città europea per eccellenza. 

Proprio a questo è servito l’Urban Stroll, dove un gruppo di volontari ha accompagnato i partecipanti per le vie della città, permettendogli di ammirare e conoscere meglio la sua cultura. Partendo dalle istituzioni come il Parlamento europeo e il Consiglio d’Europa si è passati al cuore pulsante della città, dove dal Jardin de la Place de la République i partecipanti hanno potuto ammirare la biblioteca universitaria, il teatro nazionale e il Palais du Rhin. Si è poi arrivati a piedi fino alla cattedrale di Notre Dame, vero e proprio simbolo della città, che con le sue guglie gotiche torreggia sopra Strasburgo. 

Un’occasione imperdibile per approfondire la propria conoscenza di una delle più caratteristiche città europee, che è molto di più delle istituzioni che ospita. Per quattro giorni ogni mese parlamentari e giornalisti da tutta Europa migrano in questa città, e sì, è giusto capire i meccanismi politici che si sono instaurati, ma non bisogna dimenticare la tradizione secolare di un luogo che è stato protagonista della storia. 

international

Le radio universitarie in Europa con cui RadUni collabora:

Radio Campus (Francia)
Network ARU (Spagna)
RUA (Portogallo)
KIEZ.FM (Germania)
RUM (Portogallo)