Justin Bieber: il ritorno in vetta.

Capelli biondi, occhi castani e faccia pulita, star del web che grazie al suo aspetto da bravo ragazzo e alle sue doti canore, riesce fin da subito a scalare le più importanti classifiche musicali e a incantare milioni di ragazze.

Di chi stiamo parlando?… Di uno degli under 30 più ricchi del mondo, Justin Bieber.

Scoperto nel 2007 alla tenera età di 13 anni da Scooter Braun grazie ad un video caricato su youtube dove cantava brani di diversi artisti, comincia la sua carriera cantautorale, raggiungendo già con il suo primo singolo, pubblicato nel 2009, la top ten della classifica Canadese e facendo poi il giro del mondo.

Numerosissimi insomma i  successi che il giovane cantante riesce già in poco tempo ad ottenere.

Ricordiamo gli American Music Awards come migliore artista nel 2010 e nel 2012, i Grammy Awards come migliore artista emergente e pop, la vetta in tantissime classifiche mondiali, ma non solo.

Infatti accanto a questi, anche la polizia americana ne ha dati tanti al giovane Bieber. Arrestato diverse volte per guida in stato di ebbrezza, aggressioni a fotografi, autisti, risse, atti di vandalismo alla casa dei vicini con il lancio di numerose uova, possesso di cocaina e ancora indagato per una tentata rapina, gli agenti americani regalano al giovane numerose foto segnaletiche e denunce, diventando così anche lì una vera star.
Star in manette e senza, un vero artista a 360°!

Così sempre accompagnato dalla sua indiscussa faccia da bravo ragazzo, Bieber si lascia trascinare fin troppo dal turbinio del successo fino a non riconoscersi più e a volere un periodo di pausa per capire chi è e cosa vuole dalla sua vita.

Dopo 5 anni di stop però ritorna più forte che mai con il suo album “Changes” che ha diviso il suo ultimo disco “Purpose” dal nuovo, già in vetta alle classifiche di tutto il mondo infrangendo così anche il record stabilito precedentemente da Elvis Presley.
Changes, quinto album in studio di Justin Bieber, è quindi al 1° posto della Billboard 200, con oltre 230 mila copie vendute, diventando così la settima pubblicazione a raggiungere la vetta delle classifiche negli Stati Uniti.
A 25 anni e 11 mesi, Bieber diventa l’artista solista più giovane di sempre a riuscire nell’impresa, superando anche il Ré Elvis che aveva stabilito il record  a  26 anni nel dicembre del 1961 con l’album Blue Hawaii.

Insomma per chi di noi spera in una carriera da cantante e sogna di superare il record ormai detenuto da Justin non resta che continuare a pubblicare video sulle piattaforme digitali, sperare di essere scoperti da qualche importante produttore e anche se si dovesse poi nel turbinio del successo combinare qualche marachella, non dimenticarsi mai di indossare sempre la maschera del bravo ragazzo.