Da Bandcamp ai digital store, il nuovo album di Beercock: Human Rites

Eccoci, come ogni venerdì, pronti per proporvi un nuova scoperta musicale.

Oggi voglio parlarvi di un artista anglo-italiano del tutto originale: BEERCOCK. A riprova di ciò, la performance artistica e musicale che possiamo rintracciare nel brano e nel video feel your fall, dove i movimenti sinuosi percepiti rispecchiano il lavoro ed il messaggio dell’opera da cui è estratto il singolo.


L’album dal titolo emblematico “Human Rites” è il secondo lavoro dell’autore, che ha indagato mezzi e confini della voce e del corpo per esprimersi in musica.

L’intero disco, realizzato col sostegno di MiBACT e SIAE nell’ambito dell’iniziativa “Per chi crea”, è prodotto da Fabio Rizzo con l’utilizzo di un solo microfono per la ripresa di tutte le parti vocali, dei beat, del fiato e delle mani, poi processati fino a costruire il muro di suono che attraversa tutta l’opera; una vera e propria performance in studio dell’artista e del produttore.


Raccontando le 9 tracce BEERCOCK dice:

Ogni episodio è un rito umano da condividere con la società, in questo periodo storico attraversata da un terremoto che ha portato a ripensare alle dinamiche più profonde tra individui e collettività, tra prossimità e distanza, tra fisico e digitale. “Human Rites” è un disco del 2020 e non potrebbe essere altrimenti: ogni gesto, ogni suono fatto di Corpo e Voce, è generato dalla tensione di un essere umano a cui saltano tutte le sovrastrutture e ogni certezza sul futuro. È un invito a stare vicini per mezzo del Rito, mentre intorno vola tutto”.


Bandcamp, di cui ci aveva già parlato Diana in questo podcast, è la piattaforma di lancio del disco. “Human Rites”, infatti, è in uscita in esclusiva su Bandcamp l’11 dicembre e solo dal 18 dicembre sarà fruibile anche su tutte le piattaforme digitali e nei negozi in formato CD e vinile.

Caterina A. Nicolini