Cerca
Close this search box.

New Sound for English Tea, #1: Ora Violet

Una rubrica nuova di zecca che vi terrà compagnia in questo autunno e nei pomeriggi invernali. Fuori piove o nevica, le luci di Natale si accendono, ma nelle strade non c’è anima viva. Restiamo allora seduti sul divano a sorseggiare del buon tè miscelato al meglio della nuova musica inglese consigliato dai nostri amici di BeFWD.

La tazzina di oggi sarà accompagnata da un assaggio musicale offerto dagli Ora Violet. La band ha rilasciato il suo primo singolo, “Honey, You did t” alla fine dello scorso anno. Chitarre, riff duri, grinta e creatività.  Il gruppo di base a Londra, ma di origine italiana, associa la passione per i suoni anni ’60 – ‘70 (Stooges, Iggy Pop) a quella per l’indie rock d’oltremanica.

Dopo “Feel the same” e i suoi arpeggi ruvidi e densi di riverberi e rinvii al proto-punk, l’ultimo pezzo, “Delicious” è quello che più chiama alla mente Franz Ferdinand e Strokes. Il brano ci porta dentro un locale della city tra i fumi delle luci colorate e la ressa del pubblico.

Delicious‘ è una dichiarazione rock and roll sul rifiuto di essere messi in una scatola. Siamo stati ispirati da Serge Gainsborough, Henry Miller e Chuck Palahainuk” (Ora Violet).

Nota di merito alla grafica di taglio fumettistico che rende ancora più elettrizzante e avvincente il progetto. Il gruppo è alle prime armi e sta cercando di farsi strada. Li aspettiamo al traguardo del loro primo EP o di un album in studio e intanto vi consigliamo di seguire cosa combinano su IG.

Eulalia Cambria

Grafica a cura di Alessia Cammarano