Cerca
Close this search box.

Supersonic: il primo singolo degli Oasis

È l’11 aprile 1994 e gli Oasis pubblicano il loro primo singolo in assoluto chiamato Supersonic. La band britannica anticipò con Supersonic l’album Definitely Maybe, il loro debutto discografico che fece non poco scalpore in patria, ma che li aiutò anche a farsi conoscere al di fuori della Gran Bretagna con i primi successi in Europa e negli Stati Uniti. Il brano è stato scritto da Noel Gallagher, il chitarrista della band, nello studio di registrazione Pink Museum di Liverpool. La band iniziò ad improvvisare la composizione della traccia Bring It On Down, e durante una piccola pausa Noel decise di rimanere in studio per capire cosa farne della canzone. Durante questo tempo in studio Noel improvvisò degli accordi e scrisse in nemmeno mezz’ora Supersonic. Il brano impressionò tutti a tal punto che divenne la canzone di esordio della band, a discapito di Bring It On Down. Noel dichiarò “Ricordo che ero fuori di testa, andai nel retro della sala e mi posi l‘obiettivo di scrivere una canzone in 10 minuti. Supersonic nacque così”.

Il personaggio di cui si parla nel brano si chiama Elsa, e in molti credevano che il testo descrivesse una situazione tragica di prostituzione minorile, quando in realtà parla di un rottweiler di nove anni con problemi di flatulenza, ha dichiarato Noel in un’intervista. Il brano è tipicamente emblematico dell’era musicale internazionale degli anni ’90. Le chitarre sono forti e ben strutturate, la batteria costruisce lo scheletro del brano seguendo le chitarre, e non viceversa, e il basso crea le fondamenta della canzone. In pratica un brano degli Oasis da manuale.

Supersonic venne pubblicata l’11 aprile 1994 e raggiunse fin da subito il 31esimo posto della classifica ufficiale dei singoli. Questo risultato fu emozionante per un singolo di esordio, ma venne anche aiutato dalle diverse esibizioni fatte in tv da parte della band, dove riuscirono a raggiungere un pubblico più vasto. Nonostante il risultato commerciale abbastanza contenuto rispetto ai singoli successivi degli Oasis, Supersonic è ancora una delle canzoni preferite della band, anche per il significato simbolico che detiene.

Sidri Hasanlliu

Grafica di Chiara Di Bernardo