skip to Main Content
Associazione Operatori Radiofonici Universitari
Road To #FRU19. Day 19

Road to #FRU19. Day 19

Il FRU è così. Se non lo vivi non ci credi.

Lo so, sembra uno slogan pubblicitario (pessimo e banale), ma in realtà descrive perfettamente il mood del Festival delle Radio Universitarie.

IL FRU DELLA SCOPERTA

Il mio primo festival è stato quello di Novara. Mi avevano già raccontato dell’atmosfera, delle conferenze e persino dei concerti, ma è stato ancora più bello delle aspettative. Non scorderò mai le zanzare, le canzoni sull’autobus, gli occhiali colorati e le risate condivise con ragazzi provenienti da tutta Italia. In momenti così ti rendi conto di quanto possa essere straordinario il mezzo radiofonico. Mi sono detta:

«E adesso chi lo molla più?»

Ho mantenuto la promessa.

IL FRU DELL’AMORE

La mia seconda volta è stata a Napoli. Fra mille lattine di Coca Cola cominciano le prime amicizie e soprattutto le prime ansie. Candidata al contest per la miglior voce supero le prime selezioni, ma allo spareggio vengo battuta da un ricciolino simpatico con una voce da paura. Niente da fare, devo accontentarmi del terzo posto. Sapete qual è la cosa più bella? Il Fru non delude mai le tue aspettative, è sempre pronto a regalarti momenti inaspettati. Non avrei mai potuto immaginare che quel ragazzo sarebbe diventato molto presto il mio fidanzato.

IL FRU DELLE SODDISFAZIONI

Avevo trovato il mio Romeo e da brava Giulietta volo a Verona per l’undicesima edizione. È il momento degli incontri formativi, delle chiacchierate in mensa e delle passeggiate notturne. Cosa potevo desiderare di più? Ancora una volta un altro FRU, un’altra sorpresa: partecipo alla Speaker Challenge e arrivo al primo posto. Credo sia stato uno dei momenti più incredibili, soprattutto perché condiviso con Radio Zammù, la mia seconda casa.

IL FRU DELLA CONSAPEVOLEZZA

È la volta di Cagliari con la solita voglia di rivedere i vecchi amici e di conoscerne di nuovi. Tante dirette radiofoniche, workshop formativi, ma soprattutto tante certezze. Far parte delle Radio Universitarie ti arricchisce, ti permette di vivere esperienze incredibili e soprattutto ti dà la possibilità di vedere il mondo con orecchie diverse.E il prossimo festival come sarà?

Non vedo l’ora di aggiornarvi!

Laura Rondinella
Conduttrice radiofonica, autrice e quasi giornalista. Sono laureata in Lettere Moderne e dal 2013 collaboro con Radio Zammù, la Radio dell’Università di Catania. Ho vinto la Speaker Challenge 2017 e sono proprio curiosa di scoprire le novità di questo #FRU19.

Back To Top