spotlight

Chi siamo

spotlight

WCRD

spotlight

Iscrizioni

Feb
15

Spegni la tv per due giorni

Raduni e Ustation sono ancora una volta al fianco del Ministero per i Beni e le Attività Culturali per promuovere l’immenso patrimonio custodito nei “forzieri” del Belpaese.

Sabato 25 e domenica 26 settembre 2010 si celebrano le GEP, Giornate Europee del Patrimonio, ideate nel 1991 dal Consiglio d’Europa per potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra i Paesi europei.

Il MiBAC, come ogni anno, partecipa all’evento e organizza sull’intero territorio nazionale iniziative tese a valorizzare e mettere in evidenza i contenuti della cultura e del Patrimonio italiano, con l’obiettivo di condividere con altri Paesi europei le comuni radici continentali.

Per l’occasione saranno aperti al pubblico gratuitamente i luoghi della cultura che comprendono il patrimonio archeologico, artistico e storico, architettonico, archivistico e librario, cinematografico, teatrale e musicale.

Parteciperanno, in uno spirito di sinergica collaborazione, Regioni e Province autonome, il Ministero della Pubblica Istruzione e il Ministero dell’Università e della Ricerca nonché altre istituzioni culturali a carattere pubblico e privato. Raduni in collaborazione con Ustation vi farà ascoltare le voci di personaggi autorevoli che vi guideranno attraverso le meraviglie troppo spesso poco note al grande pubblico.

Feb
15

La ricerca tra sviluppo e crepe

La ricerca deve mostrare anche le sue crepe. Tra esperimenti, dimostrazioni, spettacoli, lezioni aperte e lezioni di vita alla ricerca, rivendicazioni di diritti si aprirà lo scenario di una così incisiva iniziativa.

Il circuito di Raduni non si arresta di fronte a questa iniziativa e si fa portavoce di numerose realtà attraverso i canali delle web-radio, dimostrando appieno la voglia di crescere con la ricerca e la voglia di fare ricerca.

La rete delle micro web tv, web radio e web tv universitarie tornano in diretta online per un evento “a rete unificata”, dalle ore 20.00 del 24. La diretta – dal nome L’altra notte – sarà irradiata su www.nottericercatori.it e su www.rita101.tv.Nello specifico la diretta sul web rientra nelle attività proposte da Aster – Rete Alta Tecnologia dell’Emilia Romagna, Dipartimento di Comunicazione dell’Università di Bologna, Ipazia Promos Onlus, Altratv.tv e U-Station Saranno attivati collegamenti in diretta con i nove enti italiani universitari aderenti all’iniziativa: Bologna, Bolzano, Frascati, Genova, Padova, Roma, Salerno, Trieste, Venezia e i distretti universitari del Piemonte.

Collegamento con il CERN di Ginevra. Intervengono alla trasmissione sul web anche Riccardo Iacona, Luca De Biase e Piero Angela, con un’intervista registrata. Durante la diretta i conduttori Giampaolo Colletti (FEMI, Altratv.tv) e Giovanna Cosenza (Università di Bologna) si collegheranno con Piazza Verdi a Bologna per irradiare il talk condotto da Enrico Bertolino.

Nel corso della diretta saranno riproposte significative interviste: a Claudio Zarcone, padre del dottorando che si è tolto la vita a Palermo, a Rita Levi Montalcini per Rita101, la maratona online per il compleanno dell’amata ricercatrice già Premio Nobel. Dalle 18.00 anteprima dell’iniziativa sul circuito di Raduni, con conduzione nazionale dagli studi di [email protected], la web radio dell’Università di Salerno, che proporrà anche alcune interviste realizzate nel corso di “La ricerca non va in vacanza”, l’iniziativa promossa la scorsa estate da Ustation in collaborazione con Scienza in rete – Il gruppo 2003 per la ricerca, per promuovere il tema dell’innovazione nelle università italiane.

Feb
15

Sì radiofonico per il diritto allo studio

Il Forum è direttamente aperto agli studenti e ai ricercatori universitari, ai formatori della cultura.

Sarà L‘ESU di Padova, (Ente regionale per il diritto allo studio), quest’anno, ad organizzare dal 30 settembre al 3 ottobre il secondo Forum Europeo per il diritto allo studio universitario.

La precedente edizione, sempre assegnata all’Italia, si era tenuta nel 2008 a Perugia.

Gli enti promotori sono l’ANDISU, Associazione Nazionale degli enti per il Diritto allo Studio universitario e l’ECStA, European Council For Students Affairs.

Attesi 1000 studenti Erasmus da tutta Europa, migliaia di matricole e una folla di studenti già in corso, docenti e tanti protagonisti del mondo della cultura, dell’arte, dell’economia, dello sport, della politica e delle istituzioni. Tutti insieme per concretizzare la legittima aspirazione do ogni persona di poter raggiungere alti livelli d’istruzione, scalzando limiti sociali ed economici. Tutti insieme per fare dell’innovazione e dello sforzo sincronico il leit motiv del reclamato diritto. In Particolare, venerdì 1 ottobre si terrà, in seno alle prospettive del Forum, il convegno “Cultura e informazione nell’era di Internet”.

Ecco il programma:

ORE 14:30

Palazzo Santo Stefano | FOCUS Cultura e informazione nell’era di Internet Dialogo tra webradio universitarie, atenei ed enti per il diritto allo studio a cura di RadUni, associazione operatori dei media universitari italiani

Maurizio Natali, Presidente ANDISU;

Brunella Marchione,Presidente AICUN (associazione italiani comunicatori d’università;

Andrea Taccani, curatore del programma RadUni News;

Luca Ghiardo, curatore del programma DirittiInRadio;

Andrea Diani, curatore del programma RadUni Hit;

Tiziana Cavallo, ideatore portale Ustation.it;

Chairman: Gioia Lovison, Presidente di RadUni.

Anche in questa occasione, le radio del circuito di Raduni, non si tirano indietro e si muovono in prima linea, rivolgendosi col proprio stile e i propri canali comunicativi alla comunità accademica e non solo. Come possono intervenire le web-radio nei canali del diritto? Come possono veicolare informazioni istituzionali? Questa la posta in gioco del convegno.

Attivamente sul campo: RadioBue (organizzatore), FAN, radio 6023, radio Ucampus, radio Zammù, Unica Radio ,Sanbaradio.

Feb
15

Tutte le radio contro tutte le mafie

La diretta, coordinata da RadioBue.it dell’Università di Padova e da Libertà di Frequenza dell’Università di Palermo potrà essere ascoltata in streaming su Radiobue (Padova), Ldf (Palermo), Ustation.it, RadioZammù (Catania), Sanbaradio (Trento), Radiophonica.com (Perugia), UnicaRadio (Cagliari), Tor Vergata (Roma), FuoriAulaNetwork (Verona), Ponteradio (Cosenza), Radio 6023 (Vercelli), Ucampus (Pavia) e anche in FM – in Veneto – sui 92.700 Mhz di Radio Cooperativa.

L’evento radiofonico si svolgerà in concomitanza con il corteo che da via D’Amelio si snoderà lungo le vie di Palermo fino all’albero Falcone.

Ascolteremo, durante la diretta, i racconti di vita e le testimonianze esplicative di Rita e Salvatore Borsellino (fratelli del giudice antimafia), di Marco Travaglio, del professor Enzo Guidotto, esperto di Mafia in Veneto, di Antonio Ingroia, magistrato che faceva parte del pool di Falcone e Borsellino e che dal 2009 è procuratore aggiunto della procura distrettuale antimafia di Palermo, di Roberto Scarpinato, procuratore generale alla Corte d’Appello di Caltanissetta. Ci parleranno di Mala del Brenta Walter Mescalchin di Libera Veneto e Andrea Candian di Affari Puliti. E ancora racconteranno le loro storie alcune vittime di aggressioni mafiose a Milano, gli studenti dell’Osservatorio antimafie Pavia e da l’Aquila il comitato Yes We Camp. La giovane cantautrice padovana Erin eseguirà live il suo pezzo “Il latitante” e il giovane editore Guido Ostanel racconterà del fumetto tributato a Peppino Impastato.

Il portale Ustation proporrà inoltre le interviste al giornalista di Repubblica Attilio Bolzoni, a Maria José Fava di Libera Piemonte, a Roberto Lagalla, Rettore dell’Università di Palermo oltre a un frammento di un video girato da alcuni studenti universitari nel periodo successivo al terremoto dell’Aquila e allo scandalo dei grandi appalti del G8.

Inoltre gli ascoltatori possono lasciare messaggi fino a lunedì prossimo al numero: 049 8271909 dalle 10 alle 14.

international

Le radio universitarie in Europa con cui RadUni collabora:

Radio Campus (Francia)
Network ARU (Spagna)
RUA (Portogallo)
KIEZ.FM (Germania)
RUM (Portogallo)