L’impegno dell’UE per la libertà di stampa

Noi siamo sempre per la verità: non esiste democrazia senza libertà di stampa

Con queste parole la Presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola ha dato il via al dibattito sulla tutela della libertà di stampa e sulle minacce ai giornalisti, in occasione del World Press Freedom Day celebrato martedì 3 maggio nell’Emiciclo di Strasburgo.

Tra i tanti interventi in aula, degno di nota è quello della Commissaria alla trasparenza Věra Jourová. Oltre a stigmatizzare la piaga delle “slapp”, ovvero le querele mosse contro i giornalisti a fine intimidatorio, Jourová ha ribadito l’impegno della Commissione a tutela della libertà di stampa e dei media con una legge ad hoc momentaneamente ancora in fase di perfezionamento.

In conclusione, la Presidente Metsola ha inaugurato ufficialmente la 2^ edizione del Premio di Giornalismo intitolato alla memoria di Daphne Caruana Galizia, per mezzo del quale il Parlamento “intende continuare a difendere la libertà d’espressione, la pluralità dei media e il giornalismo di qualità”.

Il Premio è riservato ai giornalisti professionisti che si sono particolarmente distinti con lavori relativi ai principi e ai valori dell’Unione europea, come i diritti umani, la democrazia e lo stato di diritto.

La cerimonia di assegnazione del Premio avrà luogo il 16 ottobre, giorno in cui Daphne Caruana Galizia venne assassinata per il suo impegno giornalistico e sociale contro la corruzione.

A cura di Simone Matteis

Europhonica IT
Europhonica IT
L'impegno dell'UE per la libertà di stampa
/
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp