Simona Guerra: Sosteniamo l’Ue, ma tutti la vorremmo diversa

In generale il sentimento diffuso è positivo per l’istituzione in sé, ma completamente negativo se si parla del processo di integrazione. Abbiamo incontrato Simona Guerra, docente di politiche europee all’università di Leicester per parlare di euroscetticismo, di media ed elezioni europee.
Da Torino, Caterina Moser

RadUni
RadUni
Simona Guerra: Sosteniamo l'Ue, ma tutti la vorremmo diversa
/
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp