Lug
25

Bando “EUROPHONICA” – Stagione 02

FR

Entra anche tu a far parte del team editoriale italiano di RadUni, l’Associazione degli operatori radiofonici universitari, per realizzare contenuti multimediali esclusivi dalla sede del Parlamento Europeo di Strasburgo (Francia) che saranno condivisi a tutte le radio affiliate e ai partner internazionali del progetto. Democrazia, cittadinanza, solidarietà e condivisione i temi al centro del progetto che intente analizzare e approfondire con un nuovo punto di vista, quello dei giovani universitari, le tematiche comunitarie di attualità e le politiche europee. Le radio universitarie raccontano l’Europa con una redazione internazionale composta da studenti provenienti da Francia (Radio Campus France), Italia (RadUni), Spagna (ARU) e Portogallo (RUA FM), Germania (Kiez.fm) e Grecia (UP – FM).

Bando Europhonica- Season 2

FORM EUROPHONICA

Feb
18

Europhonica: in onda il best of della prima edizione

europhonicaParte oggi la campagna “Best of, che vuole dare l’occasione di far riascoltare i temi più interessanti e i fatti principali trattati nelle prime ventidue puntate dell’edizione italiana di Europhonica. Il progetto internazionale promosso da RadUni insieme alle radio universitarie di Francia, Spagna, Portogallo e Germania, finanziato dal Parlamento Europeo, con lo scopo di far conoscere alla popolazione studentesca i temi trattati dalle istituzioni comunitarie: dall’Euro ai diritti LGBT, da Schengen fino alle macroregioni.

Fino al 7 marzo 2016 una serie di clip audio estratte dalle dirette realizzate dagli studenti universitari che ha preso parte al progetto, saranno trasmesse dalle radio aderenti al progetto e condivise sui rispettivi siti web e account social.

Set
14

Europhonica live da Strasburgo: buona la prima!

Untitled designIl bilancio della puntata pilota di “Europhonica” IT (andata in onda lo scorso 9 settembre 2015), il format radio gestito da un team redazionale internazionale composto da studenti e professionisti del mondo della radiofonia in Europa è più che positivo, nonostante le incertezze e la difficoltà a gestire talvolta l’emozione di questa prima diretta dal Parlamento Europeo di Strasburgo.

Abbiamo raccolto per RadUni qualche commento a caldo dei protagonisti di questa prima avventura radiofonica da Strasburgo a proposito dell’esperienza appena effettuata.

“Preparare la puntata non è stato semplice, ma avevamo già iniziato a lavorare durante le settimane precedenti alla partenza. Il problema è che durante la diretta ci sono stati degli imprevisti, che però siamo riusciti a gestire molto bene: credo che il risultato finale abbia superato di gran lunga le nostre aspettative! Il taglio che abbiamo voluto dare noi italiani, a differenza delle altre delegazioni europee, segue una linea editoriale precisa, “giovane, precisa, veloce”, e credo che l’abbiamo seguita al meglio. Sono molto contento del risultato”. – ha detto ai microfoni di RadUni, Andrea Fioravanti, 24 anni, Radiophonica – “Il timore maggiore era che il nostro modo di raccontare non piacesse neanche a noi stessi, che avessimo un modo di esprimerci troppo “istituzionalizzato”: per fortuna non è stato così”.

A condurre la puntata pilota sono stati infatti Andrea Fioravanti, di Radiophonica.com, Fabiano Catania di RadioEco e Alice Masoni di uRadio, che hanno hanno intervistato live dalla postazione del Vox Box David Sassoli, vice presidente del Parlamento Europeo e Laura Ferrara, portavoce in Europa del M5S.

Set
07

Europhonica: che lo show abbia inizio!

11951878_311462778978181_7013263909537952362_nLa prima redazione europea di studenti e professionisti delle radio universitarie è in viaggio per Strasburgo per la prima puntata di “Europhonica”!

L’appuntamento con l’edizione pilota del format internazionale è per mercoledì 9 settembre, in diretta dal Parlamento Europeo, a partire dalle ore 15:00 su tutte le radio aderenti al progetto e sul sito europhonica.eu.

Lo slot curato da RadUni in lingua italiana è dalle 18:00 alle 19:00! A condurlo dalla postazione Vox Box, a pochi metri dall’emiciclo, i primi tre studenti selezionati con il bando di luglio: Andrea Fioravanti, Alice Masoni e Fabiano Catania.

In primo piano si parlerà della relazione dello Stato dell’Unione del Presidente della Commissione Jean-Claude Juncker – una tradizione importata dalla politica americana e che di fatto rappresenta il secondo State of the Union della storia UE dopo quello di José Manuel Barroso del 2011. Tra le dieci priorità di Junker ci sono la nuova spinta per il lavoro, la crescita e l’economia; le nuove politiche sull’immigrazione;  ma anche le politiche energetiche e i cambiamenti climatici; gli accordi commerciali con gli Stati Uniti.

In scaletta a Europhonica si toccheranno, con servizi e interviste a parlamentari e altre personalità di spicco, anche i temi dell’organizzazione del lavoro e dello stato dei diritti degli Stati membri.